A

ABCDEFG – H – ILMNOPQRSTUVZ 

 

Abbaffatu, pp, agg – accovacciato.

Abbagnari, v – intingere, insuppare.

Abbalatari, v – lastricare.

Abballari, v – ballare. Quanni lu iattu nun c’è, li surci abballanu. Comu mi soni t’abballu.

Abbampalavuri, agg – precipitoso.

Abbampari, v – avvampare, adirarsi.

Abbanniari, v – spifferare ai quattro venti; urlare del banditore.

Abbarari, v- badare.

Abbarruutu, pp, agg – spossato, scoraggiato.

Abbentu, m – quiete, riposo.

Abberu di, loc.- a forza di.

Abbianchiari, v – imbiancare.

Abbiari, v – inviare, portare al pascolo.

Abbicinari, v – avvicinare.

Abbili, f – bile, rabbia.

Abbiliatu, agg – incollerito, adirato.

Abbilutu, agg – stanco, sfinito.

Abbinciri, v – sopraffare.

Abbirmari, v – bacare.

Abbirratu, agg – infuriato.

Abbirsarisi, v-  abituarsi.

Abbisari, v – indovinare, azzeccare.

Abbissatu, agg – ordinato, assennato.

Abbonebonè, avv – alla bell’e meglio.

Abbrancicare, v – arrampicare.

Abbrumari, v – inzuppare, bagnare molto.

Abbruscari, v – bruciacchiare, abbrustolire.

Abbu, m – meraviglia.

Abbuccari, v – versare, inclinare.

Abbuccuni, avv. – bocconi, a rovescio.

Abbuffarisi, v – mangiare a sazietà.

Abbunazzatu, agg – sempliciotto.

Abbuscari, v- prendere botte.

Abbusciari, v- gonfiare; rifl. Pavoneggiarsi.

Abbutari, v- socchiudere, sopraffare.

Abbuttari, v – gonfiare, annoiare.

Abbuttatu, agg – gonfio, di malumore.

Abbuttatura, f – commozione.

Abisi, m – lapis, matita.

Accà, escl – voce di incitamento a camminare rivolta al bestiame.

Accaccaciatu, agg. – abbattuto.

Accaccaciunatu, agg – malaticcio.

Accamora, avv – per ora.

Accamputu, agg – tarlato.

Accannatu, agg. Spossato dal caldo.

Accanzari, v – guadagnare.

Accappatu, pp, agg – abbrunito, bruciacchiato.

Accattari, v – comprare.

Accàttitu, m – compra, acquisto.

Acchianari, v – salire.

Acchianata, f – salita. Quantu su’  l’acchianati su’ li scinnuti.

Acchiancari, v – sgonfiare, indurire.

Acchiancunatu, agg – stravaccato.

Acchiccari, v – vedere, individuare.

Acchittu (di primu), – loc. subito.

Acchiummari, v – appiombare.

Acchiuppari, v – dicesi di cibo o cosa difficile da digerire o accettare.

Accia, f – sedano.

Accicciarisi, v – azzuffarsi.

Accippatu, agg – tarchiato e robusto.

Acciuncari, v – storpiare, restare  paralizzato.

Accuccari, v – ingobbirsi, piegarsi.

Accoddu, m – scorta, riserva.

Accucchiari, v – mettere insieme, risparmiare.

Accucucciari, v – colmare.

Accuddì, avv. – in quel modo.

Accugghiari, v – abbottonare.

Accummirari, v – farsi bastare, adattare.

Accummirarisi, v – accomodarsi.

Accupa, f – affanno, asma.

Accupunari, v – coprire.

Accura, escl – attenzione!

Accussì, avv. – così. Accussì accuddì, in un modo o nell’altro.

Accutturari, v – cuocere.

Aceddu, m – uccello.

Aciddazzu, m – fig. iettatore.

Aciddiari, v – gironzolare, bighellonare.

Acitu, m – aceto. Pigghiari la via di l’acitu.

Acqua, f – acqua. Acqua passata nun macina mulinu. Ogni chiù tinta acqua leva siti. Pistari acqua nta lu murtaru. Acqua davanti e ventu darreri.

Acqua Giuggiana, f – liquido vescicolare.

Acquannu Acquannu, loc – ora che.

Acquazzina, f – rugiada.

Addaunara, f – tromba d’aria.

Addauru, m – alloro.

Addevu, m – neonato, bambino.

Addiccari, v – abituare, assuefare.

Addimurari, v – ritardare.

Addimuratu, agg – stantio.

Addinucchiarisi, v – inginocchiarsi.

Addinucchiuni, avv. – in ginocchio.

Addisiari, v – desiderare.

Addisirtari, v – abortire.

Addittari, v – dettare.

Addivatu, pp – allevato.

Addizzu, m – andazzo.

Addommiru, escl – davvero!

Addritta, avv. – ritto in piedi.

Addubbari, v – farsi bastare.

Addugghiatu, agg – costipato.

Addumannari, v – chiedere, questuare.

Addumari, v – accendere

Addummari, v – domare.

Addummisciri, v – addormentare.

Addunarisi, v- accorgersi.

Adduvari, v – assumere, impiegare.

Affigghiari, v – affibbiare allacciare.

Affriugghiatu, agg. – febbricitante.

Affriutu, agg. – secco, duro.

Affruntu, m – vergogna.

Affuddarisi, v – accalcarsi.

Affumari, v – affumicare.

Affunciari, v – mettere il broncio, offendersi.

Affruntari, v – provare vergogna, rimproverare.

Affruntu, m – timidezza, imbarazzo.

Affruntusu, agg. – timido, impacciato.

Affucusu, agg. – aspro, sorboso.

Afiràrisi, v – essere capace.

Aggaddarisi, v – venire alle mani, azzuffarsi.

Aggarrari, v- afferrare.

Agghia, f – aglio.

Agghialoru, m – orcio.

Agghianna, f – ghianda.

Agghiara, f – ghiaia.

Agghiastru, m – olivastro, olivo selvatico.

Agghiazzatu, pp – accucciato.

Agghicari, v – arrivare, giungere.

Agghimmari, v – ingobbire.

Agghiommaru, m – gomitolo.

Agghiotta, f – piatto a base di pesce.

Agghiri, prep. – verso.

Agghiummariari, v – aggomitolare, avvolgere.

Agghiummuliari, v – avvolgere.

Agghiunciri, v – aggiungere, unire.

Agghiuttiri, v – inghiottire.

Aggiarniari, v – ingiallire, impallidire.

Aggigghiari, v – germinare; fig. intirizzire.

Aggilippatu, agg – sciroppato, glassato.

Aggirbari, v – (dicesi di terreno)inselvatichire.

Aggiuccaturi, Aggiuccu, m – posatoio.

Aggiuriscari, v – desistere, rinunciare.

Aggiuccu, m – posatoio.

Aggrancari, v – intorpidire.

Aggranfari, v – acchiappare.

Aggruppari, v – annodare.

Aggrassatu, agg – vivanda di carne in umido.

Acquattarisi, v – acquattarsi, nascondersi.

Agghialoru, m – orcio.

Agghiara, f – ghiaia.

Agghiastru, m – olivastro, olivo selvatico.

Agghiazzatu, agg – accovacciato.

Agghicari, v – arrivare, giungere.

Agghimmari, v – ingobbire.

Agghiotta, f – vivanda a base di pesce.

Agghiri, prep – verso.

Agghiommaru, m – gomitolo.

Agghiurnari, v – farsi giorno.

Agghiuttiri, v – inghiottire.

Aggianniari, v – diventare giallo, impallidire.

Aggigghiari, v – germinare. Fig: patire il freddo.

Aggiuccarisi, v – appollaiarsi.

Aggiuccaturi, m – posatoio.

Aggiuriscari, vdesistere, farsi indietro.

Aggrancari, vintorpidire.

Aggranfari, vafferrare.  

Aggruppari, v – annodare. Fig. difficile da accettare.         

Aggualanti, agg – uguale, paragonabile.

Agnuni, m – angolo.

Agnuniari, v – rincantucciare.

Aia, f – muretto di pietre a secco.

Airistolu,Airuliddu, agg. – agro.

Airu, agg. – agro, acerbo.

Aiuta aiuta, loc. avv. velocemente.

 Alastru, m – ginestra spinosa.

Alica, f – alga.

Allaccarutu, agg – appassito, avvizzito, spossato.

Allaciatu, agg – assetato. V. allacinatu.

Allacinatu, agg – arso dalla sete, assetato.

Allallatu, agg – intronato, smemorato.

Allamari, v – miagolare, belare.

Allammicu, m – struggimento, nostalgia.

Allampari, v – abbagliare. Di cereale che non  giunge a maturazione.

Allampasunatu, aggallampanato, allocco.

Allappusu, agg – appiccicoso.

Allascutu, agg – privo di consistenza, di forze.

Allatinari, v – riacquistare la normale  deambulazione.

Allattari, v – imbiancare.

Allavancari, v – cadere, mandar giù.

Allestiri, v – finire, completare.

Alleuru! – escl. – allegria!

Allianarisi, v- divertirsi.

Allibbittari, v – liberare.

Allicchittari, v – agghindare, vestire con eleganza.

Allignatu, agg. – legnoso, duro.

Allinazzatu, agg – stentato, avvizzito.

Allippatu, agg. – muscoso, melmoso

Allitratu, agg. –sbronzo, avvinazzato.

Allitticatu, agg. – costretto a letto, degente.

Allittratu, agg – istruito.

Allivisciri, v- resuscitare.

Alluccari, v – contemplare goffamente.

Alluccutu, agg  – Stupito, meravigliato.

Allupari, v –d. di piante infestate dall’orobanche

Allupatu,  agg – affetto da bulimia, affamato.

Alluppiari, v – addormentare, narcotizzare.

All’urtimata, loc. avv. All’ultimo.

Amarosticu, agg. –amarognolo.

Ammaccariari, v – maltrattare, strapazzare.

Ammaccarrunatu, agg – ottuso.

Ammaccuni, m – ammaccatura.

Ammafagnatu, agg. – avvizzito.

Ammaisari, v – arare, fare il maggese.

Ammammaluccutu, agg – stordito.

Ammanigghiatu, agg – con molte aderenze.

Ammanu, ammanu, avv. – presto.

Ammaraggiari, v – nauseare.

Ammargiatu, agg. – paludoso.

Ammarrari, v – ingombrare.

Ammarru, m – ingombro.

Ammarruggiari, v – munire di manico.

Ammascari, v – mettere il broncio.

Ammataffari, v – ammaccare.

Ammàttiri, v – capitare.

Ammatula, avv – inutilmente.

Ammiddari, v – attaccare al seno, allattare.

Amminazzari, v – minacciare.

Ammintari, v – inventare.

Ammissari, v – abituarsi, ambientarsi.

Ammizzi (chi), loc avv – meno male che, per fortuna che.

Ammuccari, vcuriosare, ingoiare.

Ammuccia Ammuccia, loc – nascondino,

Ammucciari, v – nascondere.

Ammucciuni, avv – di nasosto.

Ammugghiari, v – incartare, farla finita.

Ammulari, v – affilare.

Ammunziddari, v - ammucchiare.

Ammurdiarisi, v – addormentarsi.

Ammurrari, v – bloccare, intasare.

Ammusciri, v – appassire.

Ammussiddatu, agg – avvizzito, malaticcio.

Ammuttari, v – spingere.

Ammuttuni, m – spintone.

Ammuzzatu, agg – entrato in maturazione, non più acerbo ma non ancora maturo.

Anciova, f – acciuga.

Anfa f – caloria, afa.

Anga, f – dente molare.

Angagghiacani, m – accalappiacani.

Angagghiari, v – acchiappare.

Animulu, m – arcolaio.

Annacari, v – cullare, dondolare. Fig. tergiversare.

Annannariari, v – cullare, ninnare.

Annasari, v – rifiutarsi, intestardirsi.

Annatrannu, avv – l’anno prossimo.

Annintuvari, v – nominare, ricordare.

Annirizzari, v – mettere ordine.

Annittari, v – nettare, pulire.

Anniuricari, v – diventare nero, annerire.

Annurivari, v – accecare.

Antu, m – luogo di lavoro.

Antura, avv – poco fa.

Appagnari, v – spaventare.

Appagnu, m – paura.

Appanatu, agg – satollo di pane.

Appanzariddatu, agg – con ventre pronunciato.

Appappuni, agg – ingordo.

Apparaggiari, v – abbinare, eguagliare.

Appattari, v – pareggiare, accordarsi.

Appattarisi, v – allearsi, mettersi d’accordo.

Appicarisi, v – volgere l’attenzione.

Appigghiari, v – bruciacchiare, attaccare.

Appinnicarisi, v – appisolarsi.

Appittanti, agg. – petulante.

Appizzari, v – appendere.

Apprimuratu, agg. – frettoloso.

Apprumunatu, agg – maltrattato, stremato.

Appurpari, v – mettere radici.

Appuzzari, v – attaccarsi.

Appuzzuni, avv – in giù.

Arca (l’) e l’amerca, loc – ogni cosa.

Ardicula, f – ortica.

Aremi, m pl – seme nelle carte da gioco corrispondente a denari.

Arenzia, f –attenzione; dare arenzia= badare.

Aricchiuna, m pl – parotite.

Ariddu, m – grillo.

Armigi, m pl – bardatura, insieme dei finimenti.

Aroi, f – gru.

Arora, avv – quasi, quasi.

Arraggiari, v – struggersi, contrarre l’idrofobia.

Arraggiusu, agg – irascibile.

Arramulerramu, escl – vergogna!

Arranciarisi, v – darsi da fare, brigare.

Arrancitusu, agg. – arrugginito.

Arrappari, v – aggrinzire, corrugare,

Arrassu, avv – lontano.

Arrazzari, v – rinculare, recedere.

Arrennisi, v – arrendersi.

Arreri, avv – di nuovo.

Arricamparisi, v – ritornare.

Arricintari, v – risciacquare.

Arriciuppari, v – racimolare.

Arricogghiri, v – raccogliere, ritornare

Arridduciri, v – ridurre.

Arriddussatu, pp, agg – riparato dal vento.

Arrifranchirisi, v – rifarsi da una perdita.

Arrifriscari, v – rinfrescare.

Arriminari, v – mescolare

Arrimuddari, v – ammorbidire.

Arrinari, v – andare dietro.

Arrinesciri, v – riuscire, avere successo.

Arringu, avv – in ordine.

Arripizzari, v – rammendare.

Arripuddutu, agg – gracile, patito.

Arrisicare, v – rischiare.

Arrisinatu, pp, agg – attaccato dai parassiti.

Arrisittari, v – mettere ordine.

Arriversa, avv. –all’incontrario.

Arrizzunatu, agg – gracile, avvizzito.

Arrubbatina, f – furto, rapina.

Arruciari, v – innaffiare, bagnare.

Arruciaturi, m – innaffiatoio.

Arruffianarisi, v – blandire, adulare.

Arrunchiari, v – accartocciare, contrarre,

Arrunzari, v – raccogliere in mucchio, spingere senza garbo.

Arruspigghiari, v – svegliare.

Arrussicari, v – diventare rosso.

Arruzzuliari, v – rotolare.

Ascàri, v – tagliare, spaccare.

Ascaru, m – soldato indigeno delle truppe coloniali italiane; epiteto di dileggio.

Asciari, v – trovare.

Assabbinirica, escl – deferente forma di saluto:  vossia benedica.

Assaccuni, m – rantolo, respiro affannoso.

Assammaratu, agg – inzuppato.

Assiccari, v – finire, svuotare.

Assiccu Assiccu, loc – intensamente, fissamente.

Assicutari, v – cacciare, inseguire.

Assira, avv – ieri sera.

Assittari, v – sedere.

Assulicchiarisi, v – crogiolarsi al sole.

Assummari, v – venire a galla.

Assuppari, v – asiugare, assorbire.

Astedda, f – piccolo ciocco da ardere.

Astima, f – maledizione, cattivo augurio.

Astracu,  m – terrazzo.

Astutari, v – spegnere.

Attangari, v – sprangare, chiudere.

Attapanari,v – colmare, riempire.

Attassari, v – ghiacciare.

Attimugnari, v – ammucchiare i covoni.

Attinticatu, agg – attento, concentrato.

Attuppari, v – coprire, tappare.

Atturrari, v – tostare, fig. insistere eccessivamente.

Augghia, f – ago.

Aunia, f – rintocchi di campane a morto.

Avannu, avv – quest’anno.

Avantari, v – vantare.

Avantirazzu, Avanteri, avv. – tempo fa.

Avarari, v- avviarsi.

Avogghia, escl – in abbondanza.

Azzaru, m – acciaio.

Azziccari, v – indovinare.

Azziccatu, agg – indovinato, stretto.

Azzizzari, v – aggiustare.

Azzolu, m – prodotto candeggiante.

ABCDEFG – H – ILMNOPQRSTUVZ 

 

/strong